Irwin

About

IRWIN sewer low res

 

La storia del collettivo artistico sloveno nasce nel 1983 dal sodalizio di giovani artisti provenienti dai movimenti del punk e del graffitismo di Lubiana: Dušan Mandič, Miran Mohar, Andrej Savski, Roman Uranjek e Borut Vogelnik che si uniscono e formano il gruppo Rrose Irwin Sélavy, in onore dello pseudonimo femminile di Marcel Duchamp.
Nel 1984 fondano, in collaborazione con il gruppo musicale Laibach e la compagnia teatrale Gledališče sester Scipion Nasice, un ampio collettivo di artisti noto come Neue Slowenische Kunst (NSK), Nuova Arte Slovena, che coinvolgerà in seguito altri collettivi artistici attivi nella grafica, nella video arte e nella filosofia che viene trasformato nel 1992 in NSK State in Time.
I simboli – per gli IRWIN – possono avere significati e connotazioni differenti in luoghi e momenti diversi grazie all’analisi delle loro origini. Il loro lavoro, connotato da un acuto umorismo e una marcata ambiguità, esprime una complessa e sottile connessione tra arte e ideologia.
IRWIN ha partecipato, tra l'altro, a progetti presentati a Manifesta 9 di Genk (2012) e alla 50a Biennale di Venezia (2003) e numerose mostre tra cui Hans in Luck - Art and Capital, Lehmbruck Museum, Duisburg (2014); Former West, HKW, Berlin (2013); A Bigger Splash, Tate Modern, London (2012-13); NSK Passport Office, MoMA Museum of Modern Art, New York (2012); The Global Contemporary. The Art Worlds after 1989, ZKM Center for Art and Media, Karlsruhe (2011-12); The International, MACBA, Barcelona (2011); The Promises of the Past, Centre Pompidou, Paris (2010); State in Time, Kunsthalle Krems (2009); Here Is Every, MoMA Museum of Modern Art, New York (2008–09); NSK Passport Holders, Taipei Biennial, Taipei Art Museum (2008); Birds of a Feather, Akbank Art Center, Istanbul (2006–07); Collective Creativity, Kunsthalle Fridericianum, Kassel (2005); IRWIN: Retroprincip 1983–2003, Künstlerhaus Bethanien, Berlin (2003).
I membri del gruppo vivono e lavorano a Lubiana.

www.irwin.si

Credit line: IRWIN, Sower, 1996. Photo: Bojan Brecelj. Courtesy Galerija Gregor Podnar